FROSINONE – 21 LUG – Ancora fiamme a pochi passi dal centro di Frosinone, ancora un incendio che divora un capannone e mette in allarme migliaia di residenti. Il rogo avvenuto nella notte tra sabato e domenica, scoppiato intorno alle 3:30, ha visto ridursi in cenere un capannone adiacente al supermercato Lidl in Via Maria nel capoluogo. Da quel locale, dove si trova anche il panificio, ma soprattutto molti bancali in legno ed altro materiale da imballaggio, si sono propagate le fiamme che subito hanno fatto scattare l’allarme dei tanti residenti della zona.

Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco del comando di Frosinone ed i carabinieri del comando provinciale. L’intervento dei pompieri ha scongiurato che le fiamme raggiungessero l’intero supermercato, circoscrivendo il grosso del rogo nel solo capannone, anche se la zona di vendita è stata toccata. In ogni caso i danni sono stati molto ingenti, ma ci vorrà almeno lunedì per avere una quantificazione precisa.

I vigili del fuoco hanno lavorato ininterrottamente dalle 3:30 e continuano ancora nelle operazioni di smassamento per evitare che il fuoco possa rialimentarsi. Il supermercato è comunque chiuso fino a data da destinarsi. I carabinieri ora attendono la relazione da parte dei Vigili del Fuoco che potrà arrivare solo a operazioni terminate. Le indagini si muovono a 360 gradi anche se, secondo una prima ipotesi, il corto circuito partito dalla base di carica di alcuni mezzi elettrici, pare essere la pista più accreditata.