FROSINONE – 14 FEB – “Dopo le sue ultime dichiarazioni pensiamo proprio che Macchitella viva su Marte. Solo lui non si rende conto della situazione disatrosa nella sanità della provincia di Frosinone. Solo lui non si rende conto che i cittadini sono ammassati come bestie nei pronto soccorso della rete ospedaliera locale, solo lui non si rende conto che un dirigente della Regione Lazio si ammala quando c’è da discutere un provvedimento importantissimo come l’attivazione del reparto di Neurochirurgia presso l’ospedale Spaziani di Frosinone. Solo lui non si rende conto che vogliono far fallire il progetto dell’assegnazione del Dea di II Livello nella suddetta struttura sanitaria”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia e presidente della Commissione speciale Riforme Istituzionali.

“Solo lui non si rende ancora conto che ogni singolo reparto dei quattro ospedali della Provincia di Frosinone è in sofferenza perchè non ci sono medici e infermieri e potrebbe accadere di tutto, anche l’irreparabile.

Pertanto, è inutile dire che il problema non è la disorganizzazione, perchè altrimenti funzionerebbe tutto a dovere. Macchitella non può nascondersi dietro un dito e non può non rendersi conto dello “sfascio” sanitario che esiste in provincia di Frosinone.

Insieme a Zingaretti il Commissario straordinario della Asl prosegue nel portare avanti iniziative deboli e non incisive al fine di trovare soluzioni adeguate. Nello specifico pensiamo alle case della salute, progetto che non è mai decollato, o gli ambufest, sostanzialmente un doppione della guardia medica. Questa è la realtà della nostra sanità: nonostante le lamentele di cittadini, categorie e amministratori locali, il governatore e Macchitella si dimostrano lontano dalle istanze del territorio. Non vorrei che alla fine dovessimo dare ragione alla Mastrobuono, quando afferma che esiste una grande ignoranza nella programmazione”. Ha concluso Abbruzzese.