GAETA – 21 LUG – Momenti di tensione nel pomeriggio sul lugomare di Serapo a Gaeta, dove diversi bagnanti hanno accusato un uomo di aver tentato di molestare i bimbi che intorno alle 14:00 affollavano le acque davanti lo stabilimento militare. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, un uomo sulla quarantina sarebbe stato notato in atteggiamenti equivoci vicino ad alcuni bambini, subito lanciato l’allarme l’uomo riesce a fuggire via dalla spiaggia.

I bagnanti però non si rassegnano e, dopo qualche minuto lo notano in uno stabilimento vicino, o meglio, si dicono convinti che quella persona sia la stessa. L’uomo additato però si difende, rispondendo di non sapere di cosa la folla inviperita stia parlando. In pochi minuti si crea un capannello di persone con l’uomo che rischia il linciaggio e, proprio per evitare il peggio viene portato all’interno dei locali del lido.

Intanto arrivano i carabinieri ed in breve, le convinzioni di tutti, si trasformano in diversi “non siamo sicuri che sia lui”. L’uomo è stato comunque portato in caserma ed ascoltato dai carabinieri del Tenente Pastore. La sua posizione è al vaglio, ma potrebbe risolversi anche con tante scuse.