LATINA – 08 GIU – Locali ed attività commerciali nel mirino degli agenti della Questura di Latina. Su disposizione del Questore Rosaria AMATO, i controlli sono stati intensificati.

In particolare a Cisterna di Latina, a seguito di una verifica della Squadra Amministrativa del Commissariato, il Questore ha emesso un ordine del divieto di esercizio nei confronti di un imprenditore che abusivamente, dicono i poliziotti vendeva preziosi e svolgeva attività di compro oro.

Nel corso del controllo emergeva infatti che l’orafo, non era in possesso della licenza del Questore per il commercio dei preziosi e tantomeno  dell’iscrizione all’Organismo degli Agenti e dei Mediatori.

Negli ultimi mesi quattro sono stati i provvedimenti di sospensione o inibizione di attività commerciali  per motivi di ordine e sicurezza pubblica adottati nel territori di Cisterna. Il consiglio  della Polizia di Stato,  per chiunque dovesse rivolgersi ad un compro oro, è di verificare l’esposizione della licenza del Questore e dell’iscrizione al registro dell’O.A.M nonché, sulla bilancia, del  bollino indicante l’anno di scadenza della revisione obbligatoria .

A Latina dopo un intervento della Squadra Volante presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Santa Maria Goretti”, per gli organizzatori di una festa nel giorno di Pasquetta è scattata la sanzione da 333 euro.

Una persona quel giorno venne portata in ospedale dopo aver assunto quantità eccessive di alcol nel corso di una festa  secondo gli agenti era stata organizzata in un terreno agricolo senza autorizzazioni e pubblicizzando l’evento sul Web.