LATINA – 17 AGO – Controllo straordinario da parte dei Carabinieri del Nas di Latina durante la settimana di Ferragosto. Un servizio che ha messo nel mirino soprattutto le attività di ristorazione ed i centri di assistenza agli anziani nella provincia pontina. Diversi i risultati ottenuti, soprattutto riscontrando carenze igieniche e mancanza dei requisiti di legge relativi alle attività ispezionate.

     A San Felice Circeo i militari hanno diffidato e chiuso un take away che, secondo le accuse, utilizzava per le lavorazioni alimentari acque provenienti da un pozzo artesiano prive di certificazione di potabilità. Il valore dell’attività chiusa è di circa 250 mila euro.

     Chiuse anche quattro comunità alloggio per anziani a Sezze: una priva di autorizzazione, un’altra priva di allarme, con personale insufficiente ed irregolarità nelle registrazioni degli ospiti. La terza è risultata recidiva alla mancanza di autorizzazione e con carenze, mentre la quarta è stata diffidata per mancanze organizzative. Il valore delle tre strutture chiuse si aggira intorno al milione e mezzo di euro.

     Sequestrati in una pizzeria/kebab di Latina circa 15 chili tra carne e prodotti da forno per cui non era stata fornita la tracciabilità. Presso un camping di Terracina invece è stata accertata la somministrazione di alimenti e bevande senza che il locale avesse la scia sanitaria ed amministrativa. In totale sono state contestate sanzioni per complessivi 7000 euro.