LATINA – 19 APR – Una stamperia di Latina dove venivano confezionati articoli falsi, soprattutto capi d’abbigliamento e calzature, dei più conosciuti marchi commerciali.

L’hanno individuata i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza. Le fiamme gialle, all’interno di un’abitazione e di un deposito del capoluogo pontino, hanno rinvenuto e sequestrato due macchinari utilizzati – stando alla ricostruzione degli inquirenti – per contraffare circa 2500 capi d’abbigliamento ed accessori, recanti marchi come Nike, Adidas, Prada, Hogan, oltre a dispositivi  di telefonia mobile, tablet, e Pc usati per la vendita online dei prodotti.

L’indagine dei finanzieri è durata un anno con il costante monitoraggio dei siti internet e dei canali di vendita tramite social network.

Gli inquirenti hanno ricostruito la “filiera del falso”, arrivando ad individuare coloro che vengono considerati i responsabili: si tratta di quattro persone residenti nelle province di Roma Latina  dediti a vario titolo, secondo le accuse, alla contraffazione e alla vendita tramite internet di articoli taroccati: sono stati quaranta, invece,  gli acquirenti individuati.

L’operazione delle fiamme gialle rientra  in uno specifico servizio volto a contrastare il fenomeno della contraffazione.  E la circolazione di prodotti potenzialmente pericolosi.