LATINA – 17 NOV – Nel pontino i problemi principali si sono registrati lungo il litorale portati dal vento e dalle forti mareggiate che hanno flagellato la costa. I disagi maggiori arrivano dal sud pontino: a Gaeta la signora dei venti, il veliero di proprietà dell’istituto nautico “Caboto”, ha rotto gli ormeggi ed è andato a schiantarsi contro la banchina. La nave, che si trovava ormeggiata in località Conca è andata a sbattere nei pressi dei cantieri nautici ex Italcraft spezzando due alberi. Il sindaco Mitrano ha espresso solidarietà e vicinanza alla dirigente scolastica Valente.

            A Formia allagamenti nel piazzale del porticciolo di Caposele con detriti di ogni tipo che si sono accumulati con l’afflusso delle acque. A Gianola nei pressi del porticciolo il torrente Santacroce ha rotto gli argini, facendo registrare diversi allagamenti nei pressi di via delle vigne. Danneggiate diverse imbarcazioni delle marinerie di Formia e Gaeta che si trovavano ormeggiate. Sospesi tutti i collegamenti con le isole, mentre è monitorato costantemente il Garigliano a causa della piena in arrivo dal cassinate. A Castelforte interrotta Via delle Terme e via per Suio Alta, il sindaco Cardillo ha invitato la cittadinanza a rimanere in casa e sta valutando la possibilità di chiudere le scuole per lunedì.

            Problemi anche nel capoluogo pontino. Il forte vento ha abbattuto alcuni cartelloni e recinzioni in piazza del popolo, ma i problemi maggiori sono stati causati dagli alberi. In Viale Mazzini un pino è caduto ed ha danneggiato due auto in sosta, occupando l’intera carreggiata, stessa sorte per un’altra grossa pianta in Corso della Repubblica. Letteralmente devastati gli stabilimenti balneari a causa del vento che ha toccato i 40 nodi. Tanti i disagi anche ad Anzio e Nettuno.

            Sono stati decine gli interventi dei vigili del fuoco e delle varie sezioni della protezione civile ed ancora decine sono quelli in smaltimento che andranno avanti per tutta la giornata di domenica.