LATINA – 04 LUG – E’ stato  allontanato da casa dove viveva con la famiglia, la moglie 49enne e la figlia adolescente. A  carico dell’uomo, un 51enne di Latina, pesano le accuse di  minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia. Ma non solo. Perché gli agenti della squadra volante intervenuti a casa dell’uomo in via Carrara a Latina su richiesta della moglie, hanno trovato anche 5 fucili, sequestrati a scopo cautelativo.

 Tutto è cominciato l’altra notte quando la donna una 49enne del posto ha richiesto l’intervento della polizia perché il marito era andato in escandescenze per motivi banali, ha riferito agli agenti. La donna ha trovato la forza di chiamare  la polizia dopo l’ennesimo episodio di violenza. Questa volta però la paura era stata troppa. Il 51enne , ha riferito agli agenti, minacciava di uccidere lei e la figlia adolescente.

Giunti sul posto i poliziotti hanno ascoltato i due. L’uomo ha confermato tutto. Gli agenti della volante controllando l’abitazione hanno trovato 5 fucili regolarmente detenuti, sequestrati vista la situazione molto delicata.

Le due donne invece sono state soccorse e calmate dal personale del 118 intervenuto su richiesta della volante.

 Ai poliziotti poi la 49enne ha raccontato che quello   non era stato un episodio isolato ma che le percosse e le violenze si perpetravano da tempo tanto da indurla a vivere in uno stato perenne di paura e soggezione.

Per questo il 51enne è stato allontanato dalla casa familiare, con il divieto di avvicinarsi alla moglie. Così ha deciso il pm, la dottoressa Gentile, che ha disposto il sequestro delle armi e dell’autorizzazione a possederne.