LATINA – 26 MAG – C’è un arresto per la rapina avvenuta sabato sera al supermercato Conad in zona Q4 a Latina. Si tratta di un 20enne che abita a poche decine di metri dall’esercizio commerciale

Il giovane aveva agito da solo facendo irruzione nel punto vendita di viale Paganini, con il volto travisato e armato di pistola: aveva minacciato la cassiera facendosi consegnare il denaro prima di fuggir. Il bottino era stato di 400 euro.

Alle prime ore dell’alba gli investigatori della Squadra Mobile, in perfetto accordo con la Procura della Repubblica, hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione del giovane ritenuto responsabile della rapina. L’attività di polizia giudiziaria ha avuto esito positivo, in quanto all’interno del domicilio, e precisamente nel locale garage sottostante,sono stati rinvenuti gli indumenti utilizzati per compiere la rapina ed anche quelli utilizzati per rientrare in casa, dopo essersi cambiato d’abbigliamento all’interno del garage.
Nel garage è stato inoltre rinvenuto il casco utilizzato dal rapinatore per celarsi in parte il volto, oltre agli abiti, ed anche una replica di pistola, priva del previsto tappo rosso e fedele riproduzione di una beretta Mod. 92 FS cal. 9. in uso alle Forze dell’Ordine.
Ulteriormente sono emersi indizi precisi e concordantitali da far ritenere che la persona fermata sia autore anche della rapina consumata il 26 maggio scorso sempre ai danni del supermercato CONAD di viale Paganini, quartiere Q4, per la quale veniva utilizzato un fucile a pompa ritenuto dagli investigatori arma giocattolo.
Compiute le formalità di rito e sottoposto il materiale sotto sequestro, la persona in argomento è stata posta in stato di fermo giacché gravemente indiziata del delitto ascritto a disposizione della Competente A.G., che ha condiviso in pieno le tesi investigative formulate, e associata presso la Casa Circondariale di Latina.