Latina – Rifiuti, il Tar boccia il ricorso della De Vizia

LAZIO – 02 LUG – Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, sezione staccata di Latina, ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla De Vizia Transfer per l’annullamento della delibera per la costituzione dell’Azienda per i Beni Comuni e della gara per l’affidamento del servizio di igiene urbana sul territorio comunale del capoluogo pontino. La sentenza è stata pubblicata nella giornata di lunedì.

Tanta la soddisfazione espressa dal sindaco della città, Damiano Coletta, che parla di un grandissimo risultato per il quale si complimenta con i legali e con gli uffici. «Il pronunciamento favorevole  – fa notare il sindaco  – arriva dopo i ricorsi vinti per la gara per i servizi sociali e per il trasporto pubblico locale. Sono tre vittorie importantissime. La città – continua Coletta – deve essere orgogliosa per questi risultati. Quando si vincono sentenze come questa la vittoria è dei cittadini».

Il segretario generale del Comune, Rosa Iovinella fa notare come il Tar oltre a riconoscere l’inammissibilità del ricorso presentato dalla De Vizia, si sia espresso in maniera inequivocabile rispetto alla legittimità della scelta dell’Ente. Nel dispositivo – sottolinea il segretario – si evidenzia che   “un’autorità pubblica può adempiere ai compiti di interesse pubblico ad essa incombenti mediante propri strumenti senza essere obbligata a far ricorso ad entità esterne non appartenenti ai propri servizi e (può) farlo altresì in collaborazione con altre autorità pubbliche”. Significa che la costituzione dell’azienda speciale Abc è stata legittima.