LATINA – 29 MAG –  E’ stato il Questore di Latina Rosaria Amato a decidere di attenzionare le zone calde del capoluogo pontino, disponendo controlli straordinari del territorio con un occhio attento ai luoghi che vengono da sempre considerati di degrado urbano. Ed allora la Polizia di Stato è scesa in strada nelle ultime ore con l’ausilio delle unità cinofile, controllando luoghi che , secondo le segnalazioni di molti cittadini, sono diventati negli anni luoghi per consumare lo spaccio al dettaglio. 2 equipaggi della Squadra  Volante e 2 pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine provenienti dalla capitale, con l’ausilio dell’unità cinofila antidroga ISCO proveniente da Nettuno, hanno perlustrato il territorio interessato.   7 I posti di controllo dislocati in prossimità degli snodi più importanti,   82 le  persone controllate, di cui 25 stranieri,  e 54 veicoli oltre che 456 targhe di veicoli attraverso l’ausilio del   sistema Mercurio di bordo in uso al Reparto Prevenzione Crimine.

Nel corso dell’attività sono stati controllati  vari siti abbandonati e degradati, come lo stabile di via Montebello  “Ex Stallino” e il sito dismesso di via Del Metano.  Qui, all’interno dell’ex calzificio, gli agenti hanno segnalato per l’espulsione un 41enne tunisino, pregiudicato, irregolare sul territorio italiano.

Un 21enne egiziano invece è stato denunciato perché all’interno della borsa nascondeva generi alimentari per un valore di 20 euro che, secondo il racconto dell’addetto alla vigilanza del centro commerciale,   aveva asportato dal supermercato Panorama di viale Nervi.