“La manovra di bilancio approvata dopo una lunga maratona dal consiglio regionale si fonda su due pilastri: la crescita e l’equità. Non parole spot, ma obiettivi ricercati e scritti nero su bianco sui provvedimenti inseriti nella manovra: si abbassano, dopo molto tempo, le tasse a imprese e cittadini con i tagli all’Irap e la conferma delle esenzioni Irpef per i ceti più deboli; ci sono investimenti su sviluppo, occupazione, ambiente, infrastrutture e formazione: una manovra per le persone, che punta ad una crescita sostenibile, una crescita che coinvolga tutti”.

 

Lo dichiara il Capogruppo del Pd Lazio Mauro Buschini.

 

“Nel testo – continua Buschini – ho proposto con un apposito emendamento, firmato anche dagli altri capigruppo del centrosinistra, un finanziamento di 6 milioni di euro per le strade regionali così da intervenire dove più si evidenzia la necessità e garantire maggiore sicurezza e una viabilità più consona ai cittadini. L’hub di Anagni, un punto nevralgico per le emergenze sanitarie del comprensorio, è stato finanziato per 500 mila euro così come annunciato in precedenza. Altre importanti risorse, così da proseguire il lavoro intrapreso nel mio mandato da assessore all’ambiente, sono state stanziate per la qualità dell’aria dei nostri comuni: un punto sul quale dobbiamo continuare ad insistere. Sulla Legge 46, per l’indotto Fca Cassino, inseriti due milioni e mezzo: anche vista l’incertezza sull’ecotassa del Governo, era fondamentale un segnale di continuità per un comparto vitale per il Lazio. Anche in tema di rifiuti abbiamo investito sostenendo gli adeguamenti tecnologici per l’impiantistica pubblica con interventi importanti. E poi 3,5 milioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche per un Lazio sempre più accessibile a tutti. Una manovra davvero pensata per le persone, approvata prima di Natale a dimostrazione, ulteriore, della serietà dell’intero consiglio regionale che, con i fatti, dimostra di essere un ente vicino ai cittadini. Il mio grazie, sentito, al Presidente Zingaretti per le politiche riformiste messe in campo, a tutti i colleghi consiglieri, al presidente della commissione, all’assessore Sartore, al Capogabinetto Ruberti per la preziosa collaborazione ed a tutto il personale regionale”.