Lazio – Coldiretti: “I danni da maltempo ammontano a 30 milioni”

LAZIO – 07 NOV – Trenta milioni. A tanto ammontano, secondo Coldiretti, i danni all’agricoltura del Lazio causati dal maltempo delle scorse settimane. Il bilancio è stato presentato in mattinata a Roma dall’associazione di categoria, nel corso dell’assemblea elettiva. Le province più colpite, secondo questa prima stima, sono quelle delle province di Latina e Roma. Serre divelte, capannoni abbattuti, ortaggi e colture sommerse dall’acqua.

            Dal monitoraggio, nelle due province, risultano danneggiate 118 aziende, con danni per otto milioni di euro circa. In provincia di Frosinone invece i danni maggiori sono stati causati dal crollo degli alberi, con tutte le conseguenze che ne seguono a livello di produzioni, in particolare quelle olivicole. Il forte vento, i temporali e la grandinata del 21 ottobre scorso hanno messo in ginocchio il settore oleario un po’ in tutto il territorio regionale. In un contesto in cui la campagna olearia già si preannunciava avara e che in alcune aree ora vedrà la produzione praticamente dimezzata.

            “I numeri parlano chiaro, siamo in piena emergenza”. Queste le parole di David Granieri, presidente di Coldiretti Lazio, che ora chiede azioni concrete. “E’ necessario che vengano attivate al più presto le misure di sostegno per le aziende agricole, dalla moratoria sui mutui, agli sgravi contributivi, fino all’attivazione della misura europea che prevede il sostegno agli investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiato”.