FROSINONE – 27 GIU – Un’ altra giornata di caldo afoso: quella di venerdì quando su tutto il Lazio è previsto, ancora, il bollino rosso: si tratta del massimo livello di allerta con possibili effetti negativi sulla salute anche di persone sane e attive, e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche,

Come riporta il bollettino del Ministero della Salute l’ondata di calore toccherà Frosinone, Latina, Roma, Rieti, Viterbo: e poi Bari, Bolzano, Brescia, Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Perugia, Torino, Venezia, Verona e Viterbo. Tanto più prolungata è l’ondata di calore – fa notare il ministero – tanto maggiori sono gli effetti  negativi attesi sulla salute.

  Per sabato l’allerta di livello 3 rimarrà su quasi tutto  il Lazio: saranno  4 le città da ‘allarme rosso’ (Frosinone, Latina, Roma, Viterbo).

Venerdì pomeriggio, comunque, in Ciociaria non si esclude, sui rilievi e localmente in pianura, qualche rovescio di pioggia o temporale.

Si tratta, nel caso, dei classici temporali di calore. E a proposito di pioggia, giugno 2019 rischia di passare alla storia come uno dei più secchi, almeno da 12 anni a questa parte: da quando ci sono le rilevazioni dell’Ufficio meteo della protezione civile di Frosinone: fino ad ora, sul capoluogo ciociaro ad esempio, sono stati appena 5,2 i millimetri di pioggia caduti e solo 2 giorni di precipitazioni.