LAZIO –  02 OTT  – Il Palazzo della Regione Lazio si è illuminato di rosa, in onore del mese della prevenzione sul tumore al seno e per ricordare a tutte le donne l’importanza dell’iniziativa.

Anche quest’anno ACEA sostiene la campagna Ottobre Rosa illuminando per l’occasione di rosa il palazzo della Regione Lazio, promotrice dell’iniziativa. Per tutto il mese di ottobre, la sede della Regione di Via Rosa Raimondi Garibaldi, si tingerà del colore che è diventato il simbolo della lotta contro il tumore mammario.

La Regione Lazio ha inoltre finanziato con 5 milioni di euro l’acquisto di 30 nuovi mammografi che andranno ad implementare e ammodernare la rete attualmente in dotazione.

L’ente per la campagna di sensibilizzazione ha chiesto a tutte le Aziende sanitarie che fanno parte della rete oncologica della mammella  di mettere a disposizione delle donne comprese fra i 45 e 49 anni delle sedute di mammografie per la diagnosi precoce del tumore. Questa fascia d’età è infatti esclusa dai percorsi gratuiti di screening che cominciano a partire dai 50 anni. Hanno aderito tutte le strutture contattate mettendo a disposizione 39 sedi mentre il numero di sedute, e di esami, è aumentato. I Programmi di Screening consistono in percorsi organizzati di prevenzione e diagnosi precoce e sono attivi tutto l’anno. La Regione Lazio, attraverso le sue ASL, offre 3 percorsi di prevenzione gratuiti alle persone comprese nelle seguenti fasce d’età: donne 25-64 anni per la prevenzione del tumore del collo dell’utero; donne 50-69 (volontario fino a 74 anni) anni per la prevenzione del tumore della mammella; donne e uomini 50-74 anni per la prevenzione del tumore del colon retto.