ROMA –  19  MAG – Una settimana alle elezioni: ultimi giorni di comizi, incontri e schermaglie  per convincere gli elettori.

Domenica prossima, 26 maggio, si voterà per Europee e Comunali:

Nel Lazio saranno 153 i municipi in cui si voterà, di questi 39 in Ciociaria e 7 nel pontino.

  In provincia di Frosinone la tornata elettorale per le amministrative riguarderà 154.300 elettori, in Provincia di Latina 24.700 circa.

In Ciociaria sono due i comuni al voto con una popolazione superiore ai 15 mila, Cassino e Veroli, con l’ipotesi del ballottaggio se alcuno dei candidati raggiungerà il 5O% + 1 dei voti al primo turno.

A Cassino è un a lotta a cinque, in ordine strettamente alfabetico fra Mario Abbruzzese per il centrodestra, Renato De Sanctis, espressione del Comitato No Acea, Giuseppe Martini del Movimento 5 stelle, Giuseppe Golini Petrarcone con una formazione trasversale, Enzo Salera espressione del centrosinistra. Sono circa 500 gli aspiranti consiglieri.

A Veroli si sfidano il sindaco uscente, del centrosinistra, Simone Cretaro, l’omonimo del 5Stelle, Fabrizio Cretaro, e Marco Bussagli, che ha il sostegno di lega Forza Italia, Fratelli d’italia. I campo 13 liste e 195 candidati.

Sono questi, dunque, gli ultimi gironi di campagna elettorale. Un ultima settimana che si preannuncia di fuoco.

Infine qualche curiosità: tra i 39 comuni ciociari chiamati al voto quello con meno elettori è Falvaterra, appena 476. Quello più grande Cassino con quasi 32mila persone che  potranno recarsi alle urne.

Nel pontino tutti e sette i comuni sono abbondantemente sotto i 15 mila abitanti. Quello con il corpo elettorale maggiore è il comune di Sermoneta con 7913 persone chiamate al voto.