MACERATA – 19 FEB – “L’Europa ha già fatto per i terremoti de L’Aquila e dell’Emilia Romagna, e farà molto anche per le Marche e il Maceratese in termini di sostegno economico. La protezione civile ci ha presentato una fotografia in cui si contano quasi 25 miliardi di danni. Ci sono due miliardi di euro (di cui un miliardo del fondo di solidarietà, pronto nel giro di due o tre mesi)”. Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani in visita oggi a Camerino e negli altri comuni terremotati del Maceratese”. Non solo supporto economico, ha aggiunto, ma anche in termini di vicinanza e comprensione dello stato d’animo della popolazione. “Ho cercato di portare nel dibattito parlamentare quella sensazione di impotenza della popolazione – ha aggiunto Tajani -, quella sensazione di vivere sempre come se la testa girasse continuamente”. Il presidente ha sottolineato poi il ruolo centrale che Camerino può rivestire nel campo della partecipazione a progetti europei: “La città può essere un punto di riferimento, e l’università un elemento qualificante per l’aggiudicazione di bandi comunitari. Camerino è chiamata a svolgere un ruolo importante”.