MINTURNO – 08 LUG – Botte alla moglie e al figlio, dopo averli insultati ripetutamente. Il tutto perché era ubriaco e non si è neanche fermato quando ha visto i carabinieri alla porta, avvisati da qualcuno preoccupato per quelle urla che provenivano dal loro appartamento. Un 54enne è stato arrestato e portato nelle camere di sicurezza della caserma di Formia, mentre la donna ed il ragazzo sono finiti in ospedale.

            Il tutto è accaduto nel pomeriggio di sabato, a Marina di Minturno. Come detto i carabinieri si sono recati nell’abitazione della famiglia dopo una richiesta arrivata al 112 per una lite familiare in corso. I militari una volta arrivati hanno potuto constatare che l’uomo, in evidente stato di alterazione dovuto all’alcool, continuava a picchiare e ad inveire contro la moglie ed il figlio di 22 anni, picchiandoli con una furia cieca fatta di calci e pugni.

            I carabinieri hanno provato a fermare l’uomo che però non ha risparmiato colpi anche per i militari del nucleo operativo della compagnia di Formia. C’è voluto più di qualche minuto e l’ausilio del personale del 118 per fermare l’uomo che una volta immobilizzato è stato portato insieme alla moglie e al figlio al “Dono Svizzero” di Formia. L’uomo una volta dimesso dall’ospedale è stato portato nella caserma di Formia e chiuso nella camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo. La moglie ed il figlio invece sono stati medicati e rimandati a casa, per loro qualche giorno di prognosi.