Patrica – 26 gen – Per il presidente della provincia di Frosinone Antonio Pompeo il fattore tempo è fondamentale per evitare che i potenziali acquirenti perdano interesse nell’acquistare l’Ilva di Patrica. per questo  bisogna sollecitare tempi rapidi nelle procedure di vendita. E chi può fare qualcosa in questa direzione è il Ministero dello Sviluppo economico e ai commissari stessi dello stabilimento patricano. A loro scrive il numero uno di palazzo Iacobucci affinchè  non venga vanificato – ritiene Pompeo – lo sofrozo profuso nei mesi scorsi, quando, con non poche difficoltà si è arrivati alla quadratura del cerchio mettendo d’accordo sindacati, lavoratori, istituzioni territoriali. Ma – evidenzia il presidente Pompeo – ad un metro dal traguardo, il percorso si è bloccato. Si tratta di mere procedure burocratiche che però bloccano quell’iter utile al cambio di proprietà dello stabilimento cosi da garantire il diritto al lavoro degli operai che vi sono impiegati.  E sono stati proprio loro a sollecitare qualche giorno fa le istituzioni provinciali affinchè premano per dare un accelerata: da qui la decisione di Pompeo di chiedere direttamente al Ministero di prendere in mano le redini della questione.