Pico – Incidente di caccia, un ferito grave

PICO – 16 LUG – Si è sfiorata la tragedia, ieri sera, sui monti di Pico, nel corso di una battuta di caccia al cinghiale. Un colpo di fucile partito per errore ha centrato due dei tre cacciatori che si erano spinti sulle alture alle periferia del paese.

I tre sono tutti cacciatori esperti, del posto, amici tra loro.

Uno dei due feriti, di circa 50 anni, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per arrestare un’abbondante emorragia interna, dovuta ad uno dei pallettoni che l’ha centrato. La prognosi al momento non è stata ancora sciolta, ma la sua vita non è in pericolo.

L’altro ferito, intorno ai 35 anni, ha riportato un graffio ed è stata sufficiente una medicazione.

La dinamica dell’incidente è ora all’esame dei carabinieri della compagnia di Pontecorvo.

Secondo alcune fonti d’agenzia, il colpo che ha ferito il cacciatore però non sarebbe partito da un fucile, bensì da una pistola calibro 9, una Beretta dello stesso tipo in uso alle forze dell’ordine. Circostanza sulla quale però non ci sono conferme ufficiali.

Non è chiaro nemmeno se i tre fossero appostati, ed il colpo sia partito perché qualcuno è stato scambiato per un cinghiale. Oppure se nell’incidente sia coinvolto qualche altro gruppo di cacciatori.

Da settimane, i monti intorno a Pontecorvo sono sempre più affollati dai cacciatori in cerca di cinghiali. E sempre più spesso si sfiorano gli incidenti tra i gruppi, presenti sui monti all’insaputa l’uno dell’altro.