I carabinieri di Priverno sabato hanno eseguito un ordine di espiazione pena emesso dalla procura generale presso la corte d’appello di genova: hanno così arrestato una donna di 45 anni del posto che deve scontare la pena residua di un giorno di reclusione.

Il reato di cui è accusata è “falsa attestazione di identità”. La donna quindi è stata portata a casa sua, per scontare questo giorno di reclusione.