RIO DE JANEIRO – 06 OTT – La difesa di Cesare Battisti, il terrorista originario di Sermoneta da anni in Brasile, in mattinata ha avanzato un nuovo ricorso alla Corte suprema, chiedendo che venga analizzata “con urgenza” la richiesta di ‘habeas corpus’ per il loro assistito presentata allo stesso tribunale lo scorso 27 settembre. Secondo gli avvocati, esisterebbe infatti un rischio “imminente” di estradizione in Italia per l’ex terrorista. Stando alle indiscrezioni, Battisti starebbe per essere imbarcato su un volo della polizia federale, con destinazione verso Roma, da Corumbà, la città del Mato Grosso do Sul dove il latitante attualmente si trova in stato di fermo.