ROCCA DI PAPA – 15 GIU – SI aggravano le condizioni di salute del sindaco di Rocca di Papa e del delegato, dopo l’esplosione di lunedì scorso di una palazzina dei castelli romani.    A comunicarlo è  in un bollettino la Asl Roma 2 in merito alle condizioni delle persone, rimaste ferite nell’esplosione di lunedì. “La permanenza prolungata a contatto con i gas tossici del fumo e le particelle solide dell’incendio hanno determinato un danno alle vie respiratorie. Si ricorda – si legge nella nota – che i due pazienti si sono trattenuti nel Comune fino alla completa evacuazione di tutte le persone presenti”.

Emanuele Crestini e il suo delegato rimangono ricoverati in prognosi riservata al Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Sant’Eugenio dove erano stati trasportati con ustioni rispettivamente sul 34% e 44% del corpo.