Roccasecca – Borgomeo (Saxa Gres) acquisisce lo stabilimento Ideal Standard

Via al passaggio di proprietà dello stabilimento Ideal Standard di Roccasecca. L’intesa è stata raggiunta in mattinata al Ministero dello Sviluppo Economico, al termine di una trattativa andata avanti oltre un mese.

Il gruppo che fa capo all’imprenditore Francesco Borgomeo ed ai suoi soci finanziari ( un fondo d’investimento inglese ed un fondo italiano) acquisisce tutti i beni dello stabilimento di Roccasecca.

L’impianto verrà trasformato in maniera radicale con una serie di lavori che partiranno al più presto per essere ultimati prima della fine dell’anno. Serviranno a trasformare la fabbrica di sanitari in un impianto specializzato nella produzione di sanpietrini in ceramica.

L’operazione è stata resa possibile da risorse proprie messo sul tavolo dalle società di Borgomeo e dei suoi finanziatori, più alcuni passi indietro fatti da Ideal Standard, più un accordo di programma del Ministero.

L’operazione ha un valore di 30 milioni di euro: la somma necessaria a trasformare gli impianti di Roccasecca per metterli in regola con tutte le più recenti normative in materia di tutela dell’ambiente e sicurezza dei lavoratori.

Tutti i lavoratori verranno assorbiti dalla nuova società. L’operazione di travaso si completerà in due anni a partire dal primo gennaio 2018, data di avvio stimato della nuova produzione. In pratica, tutto il personale attualmente in forza sarà di nuovo al lavoro prima del 31 dicembre 2019.

Se Francesco Borgomeo riuscirà a replicare l’operazione condotta ad Anagni con l’acquisizione di Saxa Gres (la ex Ceramiche Marazzi) i tempi saranno ancora più brevi. Molto dipenderà dalla burocrazia.

il prossimo 22 febbraio parte il confronto per il trasferimento di tutti lavoratori.

Il piano prevede la costituzione di una NewCo nella quale trasferire il personale, avviare la trasformazione dello stabilimento e completarla prima della fine del 2018 in modo da avviare subito la produzione con l’inizio del nuovo anno.