Roccasecca – Ideal Standard, futuro incerto: si richiede l’intervento del Mise

ROCCASECCA – 11 SET – I sindacati mesi fa avevano alzato il polverone: non arrivano chiarezze da parte dei vertici dell’Ideal standard sul futuro produttivo del sito industriale di Roccasecca. Nel frattempo sono passate settimane e le rassicurazioni non sono arrivate. Per questo a chiederle adesso è il consigliere regionale Mario Abbruzzese che si rivolge direttamente alla Regione Lazio.  Mercoledì 13 settembre, nel question time del consiglio regionale del Lazio sarà infatti discussa l’interrogazione presentata dall’esponente forzista al presidente Zingaretti sulle vicende legate all’ Ideal Standard.

Il consigliere   e presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali teme che il piano industriale 2018/2020 che l’azienda tarda a presentare possa contenere ulteriori tagli. Il sito industriale infatti  dal 2008 al 2012 ha già subito una progressiva diminuzione della domanda, che si è tradotta in una contrazione delle vendite e della produzione. Da qui è scaturita la scelta di  ridimensionare l’apparato produttivo e dunque tagliare il numero degli addetti.  Ad oggi sono  300  le persone in forza   nell’impianto di Roccasecca mentre altre 200 nel relativo indotto.

Un possibile ridimensionamento del sito produttivo, con la consequenziale perdita di ulteriori posti di lavoro, rappresenterebbe una   ulteriore bomba sociale per la provincia di Frosinone, teme il consigliere regionale che a questo punto chiede alla Regione di intervenire interpellando il Ministero dello sviluppo economico affinché si possa capire una volta per tutte quali siano le intenzione nel medio-lungo periodo dello stabilimento Ideal Standard di Roccasecca.