ROCCASECCA – 11 GEN – L’azienda questa volta ci sarà all’incontro previsto al Ministero dello sviluppo Economico. Ma ci sarà per ribadire che la Ideal Standard non investirà più nel sito di Roccasecca.

            E’ quanto scritto, nero su bianco, nel comunicato ufficiale della proprietà. La stessa azienda, comunque, si augura che l’incontro di venerdì possa anche essere l’occasione per valutare eventuali proposte, presentate dalle istituzioni o da soggetti terzi, per dare allo stabilimento di Roccasecca continuità operativa.

            In pratica: se qualcuno vuole investire nel sito che ben venga noi, però, non possiamo più farlo in Ciociaria. Questa la posizione dell’azienda

            E la volontà di chiudere lo stabilimento di Roccasecca l’hanno ribadita i rappresentanti della Multinazionale anche nella sede di Unindustria a Frosinone dove hanno incontrato i sindacati nell’ultimo dei tre incontri previsti sul territorio. Anche questa volta gli emissari del gruppo hanno risposto picche alla richiesta di ritiro della procedura di dismissione.

            Ora non resta che aspettare venerdì mattina. Davanti al Mise oltre gli operai della Ideal ci saranno lavoratori di altre fabbriche, come quelli della Itm di Ceprano. Per venerdì le Rsu hanno indetto uno sciopero su tre turni per partecipare alla manifestazione. Da Ceprano partirà anche un pullman destinazione Roma.

            Ed intanto in queste ore non mancano le sortite politiche. Dal centrosinistra il senatore del Partito Democratico, Francesco Scalia, stigmatizzando il comportamento dell’azienda, invita Asi e Cosilam a predisporre immediatamente un sequestro conservativo dello stabilimento, in base alla legge 448 del 1998 che consente di richiedere la restituzione di tutti i finanziamenti pubblici che una società ha ricevuto dallo Stato italiano negli anni.

            Dal centrodestra il consigliere regionale di Fi, Mario Abruzzese, spera che quella di venerdì a Roma sia l’occasione per dimostrare che il territorio e le istituzioni sono tutte unite  a difesa dei lavoratori che per anni hanno prestato servizio presso stabilimento Ideal Standard di Roccasecca. Per questo auspica la presenza, tra gli altri, di tutti i sindaci con al fascia tricolore sul petto davanti al Mise.