ROMA – 22 MAG – Sarà un’estate rovente lungo i binari del Lazio, con una serie di lavori che Rete Ferroviaria Italiana ha programmato tra giugno ed agosto. Interventi che porteranno ad una chiusura, seppur parziale, della linea Roma-Cassino nel mese di agosto e di cui quest’oggi sono stati forniti i dettagli. I lavori riguarderanno anche la Roma-Napoli via Formia e la linea Roma-Nettuno. I lavori sono finalizzati a migliorare l’affidabilità dell’infrastruttura, ma soprattutto puntualità e regolarità del servizio, con una programmazione estiva proprio per gravare di meno su lavoratori e studenti.

     Per quel che riguarda la linea Roma-Cassino, i cantieri apriranno il 3 di agosto per concludersi il 1 di settembre. I lavori riguarderanno il tratto tra Ciampino e Colleferro e saranno necessari per un aggiornamento della linea relativo al passaggi di treni merci più voluminosi. Si tratta dei treni high cube che partono dalla Scandinavia e raggiungono il sud Italia passando proprio via Cassino. Per permettere ciò dovranno essere modificate tre gallerie, rinnovati 8km di binari, adeguati alcuni cavalcavia ed effettuati lavori per mitigare il rischio idrogeologico e migliorare gli apparati tecnologici.

     Sui binari lavoreranno circa 300 operai e l’investimento complessivo sarà di 14 milioni di euro. Ed i pendolari come faranno? Tra Ciampino e Colleferro il traffico sarà naturalmente interrotto e la mobilità tra le due stazioni sarà garantita da bus sostitutivi, con tutte le incognite che ciò produce. I viaggi, secondo quanto riportato sul sito di Trenitalia, da Cassino a Roma dureranno in media tre ore e a ciò si dovrà aggiungere che gli autobus viaggiano su strada ed il traffico è una variante da non sottovalutare. I pendolari già cominciano a preoccuparsi.