ROMA/CASSINO – 10 MAG – La settimana dei pendolari della tratta Roma-Cassino  si chiude nel peggiore dei modi con nuovi pesanti ritardi nelle prime ore di venerdì.

La circolazione ferroviaria, intorno alle 5, è stata fortemente rallentata sulla linea che collega la Ciociaria alla Capitale e su quella dei Castelli per un guasto a un treno merci fermo fra Roma Casilina e Ciampino.

Rete ferroviaria italiana ha dovuto riprogrammare il servizio ferroviario con cancellazioni, limitazioni e ritardi fino a 90 minuti. Sono stati cancellati ben 12 convogli mentre si procedeva la recupero del treno bloccato.

Solo dopo un paio di ore la situazione è tornata, seppur lentamente alla normalità,

Per  tutti coloro che dovevano muoversi con il treno è stato, purtroppo, un classico venerdì nero.

Le proteste non sono mancate: sulle pagine facebook delle associazioni dei pendolari ci sono state diverse rimostranze per uno stato di cose che si ripete puntualmente e rende davvero difficile percorrere quella tratta da e per Roma: spesSo, troppo spesso, un guasto o un qualsiasi altro tipo di inconveniente, fa si che salire su un treno diventi un’avventura.

Questo è il problema ormai annoso con cui si convive sulla Roma-Cassino.

E, a proposito  di disagi, proprio nella giornata di giovedì l’associazione dei pendolari Roma Cassino aveva alzato la voce per chiedere garanzie in vista dei lavori che in estate interesseranno il tratto compreso tra Colleferro e Ciampino.