ROMA – 28 OTT – E’ frequentata ogni giorno da migliaia di persone che dalle province di Frosinone e di latina partono alla volta della capitale per motivi di studio o di lavoro. La stazione termini di Roma e le vie limitrofe sono state al centro di un imponente servizio di controllo che i carabinieri della compagnia roma centro hanno condotto per contrastare il degrado che regna in quelle zone.

Nelle ultime 24 ore per contrastare ogni forma di illegalità e per controllare in particolare delle persone sospette, che spesso stazionano lì. In tutto sono state arrestate 4 persone, denunciate altre 17, 25 sono stati multati per aver violato le norme sul decoro urbano contenute nel recente decreto Minniti.

In totale sono state identificate 210 persone e eseguiti accertamenti su 80 veicoli.

Gli arresti e le denunce sono scattati per reati diversi: furti all’interno dei negozi della stazione, possesso e spaccio di droga, disturbo alle persone, per aver molestato i viaggiatori vicino alle biglietterie automatiche.

In questo senso i controlli negli ultimi mesi sono stati molto intensificati, per contrastare soprattutto il fenomeno dell’accattonaggio e dei borseggi, o per impedire a italiani ed extracomunitari, che spesso stazionano in quella zona, di importunare i pendolari con richieste di denaro o proponendosi come facchini.