Roma – Regione: 30 milioni alle aziende che investono nelle zone terremotate

ROMA – 13 APR – Rimettere in moto la macchina economica nelle zone colpite dal sisma, coinvolgendo l’industria, l’artigianato, il turismo. Ogni livello deve essere coinvolto nel piano  messo a punto dalla regione Lazio per  riportare slancio in quei comuni che patiscono le conseguenze dei frequenti terremoti.

Parliamo della zona nord della regione, con la provincia di Rieti tra le più martoriate dallo sciame sismico.

Ed oggi arriva un nuovo contributo. Ad annunciarlo è  Mauro Buschini, capogruppo Pd Lazio: 30 milioni a sostegno delle imprese che vogliono investire nei comuni colpiti dal terremoto. Soldi fondamentali per far ripartire l’economia oltre agli investimenti infrastrutturali, per i quali la Regione Lazio ha già stanziato circa 330 milioni.

Intanto sono in programma 120 eventi culturali da svolgersi nei 15 comuni del cratere. Affinchè la ripresa passi anche per il turismo che ha patito fortemente le conseguenze del terremoto.

Migliaia i cittadini che hanno rinunciato negli ultimi 12 mesi a vacanze, gite fuori porta, nei comuni colpiti dal sisma. Per paura di nuove scosse o nel timore di non trovare confort ed accoglienza. La regione punta ad invertire questo trend negativo e si fa essa stessa promotrice di una lunga serie di eventi culturali  per riportare vita, crescita e sviluppo tra i comuni del reatino.