Sabaudia – Finte separazioni per prendere l’assegno sociale e migliaia di euro sui conti

SABAUDIA – 10 OTT – Ex ma solo sulla carta, in realtà coppie felici con seconda casa a Sabaudia per le vacanze. Motivo? percepire l’assegno sociale. È solo per questo, dicono i finanzieri, che due coppie hanno finto di separarsi, per truffare l’Inps.

L’indagine è della guardia di finanza del comando provinciale di Latina: quattro le persone denunciate, due uomini e due donne, per truffa ai danni dello Stato finalizzata all’indebito conseguimento di erogazioni pubbliche.

Ad accorgersi del trucchetto sono stati i Finanzieri della Brigata di Sabaudia, in collaborazione con personale della Direzione Provinciale INPS di Latina: hanno portato alla luce la reale situazione familiare di due coppie di coniugi che si sono fittiziamente separate. Nel corso di alcuni anni le due donne, senza reddito, hanno percepito l’assegno per un importo complessivo di circa 120mila euro. In più le signore avrebbero dovuto abitare a Sabaudia, mentre i coniugi, con le loro pesanti pensioni, dovevano restare nella loro casa di Roma: la realtà, dicono i finanzieri, è che le coppie vivevano regolarmente nella capitale e usavano l’abitazione della costa pontina solo per le vacanze.

e due coppie non necessitavano in realtà di alcuna forma di assistenza da parte dello Stato in quanto, oltre agli immobili di Sabaudia e Roma, risultavano titolari di disponibilità finanziarie sui conti correnti e depositi bancari per centinaia di migliaia di euro.

Ora l’Inps ha avviato la procedura per il recupero delle somme, mentre i finanzieri hanno segnalato all’Agenzia delle Entrate un’evasione delle imposte per 80mila euro.