SANT’ELIA F. – 31 DIC – Un 68enne di Sant’Elia Fiumerapido è stato denunciato dai carabinieri con l’accusa di detenzione abusiva di armi e violazione dell’obbligo di depositare un’arma presso un ufficio di polizia. In casa dell’uomo, a cui era stato revocato il porto d’armi, sono stati trovati un fucile e diverse munizioni. L’arma era un fucile calibro 16 ed insieme ad essa c’erano circa 170 munizioni, tra cartucce a pallini, palla e pallettoni, oltre a 260 grammi di polvere da sparo. Il fucile sequestrato è risultato appartenere ad un uomo deceduto nel 1978 e ritenuto smarrito all’indomani del decesso.