Due storie di maltrattamenti e violenze: due storie di donne sottoposte a vessazioni ed angherie.

Arrivano entrambe dalla Provincia di Latina: due vicende che si sono concluse con altrettanti provvedimenti di allontanamento predisposti nei confronti di un marito e di un nipote violenti.

A Sermoneta i carabinieri della locale stazione hanno notificato un’ordinanza, emessa dal Tribunale di Latina, con la quale è stato imposto ad un giovane  di 19 anni, con problemi di droga, l’allontanamento dalla casa familiare ed il divieto di avvicinamento alla zia che vive nella su stessa abitazione.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti la donna è stata vittima nel tempo di svariati episodi di maltrattamenti e di indebite richieste di denaro da parte del nipote.

Tutti episodi che sono stati denunciati ai carabinieri che hanno, quindi, proceduto alla richiesta di emissione del provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria.

L’altro caso di maltrattamenti si è verificato, invece, nel comune di Minturno.

Qui a finire nei guai è stato un 51enne: nelle scorse ore i carabinieri, su disposizione dei giudici del Tribunale di Cassino, hanno dato esecuzione ad provvedimento cautelare in base al quale l’uomo si deve allontanare dalla casa familiare e non può più avvicinarsi alla moglie.

I provvedimenti arrivano, anche in questo caso, in seguito ai diversi episodi di maltrattamenti in famiglia denunciati dalla moglie del 51enne.