Serrone – Buschini e Civita visitano la città

SERRONE – 20 OTT – E’ stata una visita approfondita, con un lungo sopralluogo sul territorio ed un intenso confronto con gli amministratori comunali, quella dei due assessori regionali, Mauro Buschini (assessore all’ambiente e ai rifiuti) e Michele Civita (assessore all’urbanistica, politiche del territorio e mobilità). Due dei principali esponenti della Giunta Zingaretti hanno avuto, così, l’opportunità di valutare in modo diretto alcune delle problematiche più importanti che sta portando avanti l’Amministrazione guidata dal sindaco Natale Nucheli e, sulla base di queste, indicare la strada più efficace per giungere alla risoluzione.

In primo luogo i due assessori, insieme al sindaco Nucheli e agli assessori Gabriele Lolli, Emiliano Campoli, Antonietta Damizia e Bruno Pagliaro, hanno effettuato un sopralluogo sul Monte Scalambra per cercare di comprenderne sia l’importanza per lo sviluppo del paese, sia le priorità da affrontare per dare risposte sia in termini di servizi che di valorizzazione. Dopo l’ampio giro sul territorio comunale Civita e Buschini sono stati accolti in aula consiliare (dove erano presenti anche i consiglieri comunali Francesco Pallocca e Antonella Sperati) dove hanno raccolto le diverse istanze giunte dall’amministrazione comunale.

“Per la prima volta – commenta il sindaco Natale Nucheli – abbiamo avuto due assessori regionali così importanti a Serrone che, con grande attenzione, hanno osservato ciò di cui abbiamo bisogno e ci hanno offerto grande disponibilità a collaborare. Non solo Buschini, che conosce bene Serrone e ci è stato sempre vicino, ma anche Civita, importante assessore della Giunta Zingaretti, che nella sua carriera si è sempre distinto per competenza, capacità e concretezza”.

Tra le questioni affrontate con gli assessori, anche la possibilità di individuare soluzioni per fornire le abitazioni della montagna di servizi essenziali che mancano da sempre. In tal senso, è stato assunto l’impegno ad organizzare un incontro in Regione con i vertici di Acea per capire in che modo intervenire per portare l’acqua nelle case. Altra questione particolarmente delicata, che investe tutto il territorio comunale, la conclusione dell’iter della variante al Prg e delle perimetrazioni dei nuclei abusivi esistenti che, senza consumare altro territorio, possono portare a definire l’assetto urbanistico di Serrone. Se l’assessore Civita seguirà le vicende urbanistiche, Buschini lavorerà di concerto con il Comune per il miglioramento del servizio di raccolta differenziata e per effettuare interventi sullo Scalambra di pulizia del sottobosco e di realizzazione di strade tagliafuoco, per tutelare al massimo un patrimonio boschivo e naturale che è valso il riconoscimento della montagna come zona Sic e Zps.

“L’attenzione che la Regione Lazio mostra nei nostri confronti – aggiunge Nucheli – ci consente di lavorare di concerto con gli uffici dei due assessorati per attivare procedure snelle che conducano in tempi certi al completamento degli iter intrapresi”.