SORA – 02 NOV – Nascosta in una stradina, poco lontano da casa sua, tremante, spaventata e sanguinante in volto: i poliziotti hanno trovato così una donna che era stata appena picchiata dal figlio.

Gli agenti della squadra volante del commissariato di Sora avevano ricevuto una segnalazione al 113, che raccontava di un litigio molto violento. Sono così intervenuti a casa di un 43enne, già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo era in evidente stato di agitazione, dall’andamento barcollante  e con difficoltà  nel parlare; attorno a lui un gran disordine, con alcuni arredi distrutti e riversi sul pavimento.

In casa nessuna traccia della madre, con l’uomo che non ha fornito alcuna spiegazione in merito.

I poliziotti allora hanno deciso di ispezionare con delle torce  la zona circostante. E lì, in quella stradina, hanno trovato la donna, dolorante, non sono nel fisico. È stata portata in ospedale, al Santissima Trinità di Sora, dove i medici le hanno riscontrato delle ferite guaribili in almeno 35 giorni. Ed a ridurla così, ha avuto poi il coraggio di confessare, è stato il figlio. L’uomo quindi è stato arrestato per lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia.