SORA – 12 GEN – Vi raccontiamo una storia  di stalking che lega la vittima ed il carnefice da un rapporto di parentela.  Lei una giovane madre, lui un parente di 24 anni. Entrambi sorani.

 Una condotta persecutoria denunciata dalla donna che ha riferito agli agenti del commissariato di Sora di essere stata costretta anche a cambiare comune di residenza per allontanarsi dalle vessazioni dell’uomo. Poi, convinta che lui avesse ormai desistito, la giovane ha deciso di tornare a Sora. Nulla però è cambiato. Il giovane continuava ad importunarla anche in presenza dei due figli piccoli. A quel punto la donna ha denunciato.

A quel punto sono partite le indagini degli agenti  del Commissariato di Sora – Squadra Anticrimine, con il supporto della Squadra Volante– che hanno bloccato il 24enne in prossimità di una scuola mentre importunava la donna e i suoi due figli. L’uomo è stato denunciato per stalking.