TERRACINA – 22 MAR – Gli ha rubato l’identità, nome e cognome, informazioni personali e li ha usati per aprire su un noto social network un profilo falso a nome della vittima, un 14enne di Terracina. Poi la giovane, 15enne sua compagna di classe, scriveva post con spinte avances sessuali. Ma l’adolescente non si è fermata qui. Faceva screenshot di quei post e li inviava gli amici di entrambi, per ridicolizzarlo.

Sono partite le indagini del commissariato di Terracina che, collaborando con la scuola frequentata dai due, sono arrivate ad individuare la responsabile che ha ricevuto l’ammonimento da parte del questore, con l’obiettivo di bloccare questa condotta avvilente e denigratoria nel confronti del 14enne.

Si tratta di stalking, ma avendo appena 15 anni, la ragazza non potrà scontare la pena derivata dal reato.

Si tratta questo del primo caso in provincia di Latina di cyberbullismo che ha visto l’intervento fermo e deciso da parte della questura pontina