LATINA  – 18 NOV – Un 29enne di Belluno si occupava delle trattative, una coppia di Latina di riscuotere i soldi. I tre sono stati denunciati dai carabinieri di Toano in Reggio Emilia, sono accusati di truffa.

Secondo i militari mettevano annunci su internet per la vendita di processori per computer, si facevano dare i soldi tramite carte prepagate e poi sparivano senza consegnare la merce.

Le indagini sono scattate dopo la denuncia presentata da un uomo che dopo aver versato 200 euro non aveva ricevuto la merce.

In base a quanto accertato dai carabinieri, la truffa in pochi mesi aveva fruttato ai tre oltre 6mila euro.