LATINA – 26 MAG – Risolto in poche ore il caso del transessuale accoltellato e ferito in maniera grave a Latina. Gli agenti delle volanti e della Squadra Mobile della Questura pontina hanno infatti arrestato un 25enne rumeno accusato del tentato omicidio del trans 46enne. Il fatto è accaduto nella notte, quando la vittima ha chiamato il 113 chiedendo aiuto perché era stato accoltellato da uno sconosciuto. Subito sul posto sono arrivati i poliziotti ed i sanitari del 118.

       Mentre al 46enne, riverso a terra in un lago di sangue, venivano prestati i primi soccorsi, i poliziotti hanno iniziato ad indagare. Secondo gli agenti il 25enne si è recato a casa del transessuale per consumare un rapporto sessuale, ma dopo averlo raggiunto lo ha iniziato a colpire con un coltello da cucina in vari punti del corpo: schiena, torace ed arti. La vittima dopo il primo colpo aveva anche tentato di raggiungere la finestra per chiedere aiuto, ma l’aggressore lo ha raggiunto e lo ha colpito anche sul balcone.

         Il 46enne, ferito in maniera piuttosto grave, è stato prima accompagnato al “Goretti” e poi trasferito al “San Camillo” di Roma, dove è tuttora ricoverato. Il presunto responsabile è stato invece rintracciato in poche ore: i poliziotti sono arrivati a lui raccogliendo le testimonianze della vittima e gli elementi presenti nell’appartamento. Il 25enne è stato fermato nella zona delle autolinee in compagnia di un suo connazionale che però sarebbe estraneo ai fatti.

         I poliziotti hanno anche trovato il coltello insanguinato, abbandonato lungo quella che potrebbe essere una via di fuga, mentre a casa dell’arrestato sono stati trovati un paio di jeans sporchi di sangue. Tutti elementi questi che hanno spinto i poliziotti a portare in carcere il 25enne con l’accusa di tentato omicidio.