VICO NEL LAZIO – 08 GEN – Ha 53 anni, vive a Vico nel Lazio ed è accusato della rapina avvenuta nel dicembre scorso all’interno di una edicola del piccolo centro montano. All’uomo, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, la pubblica amministrazione ed in materia di stupefacenti, è stata notificata l’ordinanza di custodia ai domiciliari con l’accusa di rapina aggravata.

Il giudice, condividendo le risultanze delle indagini condotte dai Carabinieri della stazione di Vico, coordinati da quelli della Compagnia di Alatri, ha ritenuto l’uomo responsabile del colpo avvenuto il nove dicembre scorso nella cartoleria di Pitocco. L’uomo entrò all’interno dell’esercizio commerciale intorno alle 19, col volto coperto ed armato di coltello facendosi consegnare quanto era presente in cassa. La donna spaventata ed al momento sola nell’attività ha consegnato all’uomo tutti i soldi che aveva in cassa, ma il malvivente si è dovuto accontentare di un magro bottino: solo 150 euro.

Oggi, dopo un mese sono scattate le manette e l’uomo è stato condotto ai domiciliari nella sua abitazione con l’applicazione del braccialetto elettronico.