VOLLEY – 30 AGO –  Giovedì 12 settembre la prima prova per la Top Volley Latina: al palazzetto dello sport di Cisterna arriva il Sabaudia Pallavolo,  formazione che parteciperà al prossimo campionato di serie A3. Quella sarà occasione per testare le gambe e le braccia degli atleti pontini, giunti ormai alla terza settimana di preparazione atletica.    Archiviate le prime due  coach Tubertini inizia a fare i primi bilanci.   Il 20 ottobre ripartirà il campionato di Superlega con la formazione pontina impegnata contro Perugia nel palazzetto dello sport di Cisterna di Latina e la squadra guidata da coach Lorenzo Tubertini sta lavorando a ranghi ridotti, proprio come tutte le altre squadre di Superlega, viste le assenze dei giocatori impegnati con le rispettive Nazionali. “La seconda settimana è stata la prima di lavoro con i salti, abbiamo introdotto degli argomenti tecnici nuovi e, in quest’ottica, i primi feedback sono già arrivati – spiega Lorenzo Tubertini, coach della Top Volley – l’attività di ricondizionamento iniziale era una parte necessaria di avvicinamento al gesto tecnico mentre ora siamo in una fase in cui si inizia a entrare sempre più nel dettaglio individualmente con il lavoro tecnico”.

“L’allenamento congiunto servirà per dare, specie ai più giovani, dei primi riferimenti importanti così – dice il tecnico – potremo capire a che livello sono visto che, in questa fase, avranno la possibilità di giocare un po’ di più”.

Tra le curiosità del test del 12 settembre: contro il Sabaudia  la Top Volley scenderà in campo per la prima volta in una sfida con la nuova divisa Joma, che ovviamente sarà molto differente dalla maglia ufficiale per cui c’è ancora attesa e mistero. La nuova divisa sarà infatti  presentata a ridosso dell’inizio della stagione.

E al grido #RoadTo20192020 continua la preparazione atletica anche per l’Argos Volley. Gli atleti bianconeri  hanno concluso una settimana di lavoro sulla sabbia del Campo Sportivo Trecce di Sora.

Manca   un mese e mezzo al debutto stagionale  sul campo della Calzedonia Verona, che vede Sora per il quarto anno impegnata nel campionato di Superlega. Bisogna ripartire – dice patron Gino Giannetti –  dalla scorsa stagione che   ha lasciato moltissimi spunti su cui riflettere. Ma dice il numero uno della società volsca ” Siamo pronti a fare anche di meglio, restando però con i piedi per terra e con la giusta umiltà.”

Se il traguardo principale resta ovviamente la permanenza in massima serie, lungo il cammino del nuovo campionato nei 26 match stagionali Sora vuole inanellare  buone prestazioni  per provare a puntare ai playoff. Intanto si è tornati in campo a lavorare. bisogna essere pronti già entro ottobre: ad una settimana dall’esordio in campionato Sora sarà impegnata nel Memorial Nonno Gino, in programma a Veroli. Le gare, semifinali e finali, verranno disputate sabato 12 ottobre e domenica 13 ottobre: in campo i padroni di casa di Sora, e le squadre di Latina e Vibo Valentia.