FERENTINO – 29 NOV – La petizione popolare per la messa in sicurezza della Casilina, in territorio di Ferentino, ha raggiunto quota 382 firme.

La stessa petizione mercoledì è stata formalmente presentato in Comune: fari puntati sul tratto di quell’arteria che va dal chilometro 69 al chilometro 72 e che ricade proprio in territorio ferentinate. Un tratto oggetto di vari incidenti stradali, in alcuni casi anche mortali.

Pertanto con la petizione, lanciata dal consigliere comunale Maurizio Beretta e dall’avvocato Marco Colella, si chiede agli Enti competenti l’adozione di  provvedimenti urgenti relativi alla manutenzione ordinaria (taglio dell’erba erba ai lati della  strada, disostruzione delle cunette e dei fossati laterali), l’installazione di dissuasori di velocità e/o autovelox, maggiori controlli da parte della Forze dell’Ordine volti al rispetto del Codice della Strada.

E poi ancora l’installazione dell’illuminazione pubblica trattandosi anche di un centro abitato.

Sul tratto stradale in questione – rimarcano ancora i promotori-  ci sono diverse attività commerciali ed abitazioni: la presenza di pedoni e’ notevole anche perché ci sono diverse fermate del trasporto pubblico locale, regionale e di servizio scolastico.

La petizione è stata presentata anche e soprattutto in considerazione del fatto che giovedì a Ferentino è in programma il Consiglio comunale: tra i temi all’ordine c’è proprio quello relativo alla sicurezza stradale.

L’auspicio dei proponenti è che tutto il consiglio formuli proposte affinché gli enti deputati alla messa in sicurezza si facciano carico di interventi concreti su quel tratto di Casilina.