VICENZA – 11 NOV – Risultano residenti a Latina i due fratelli arrestati dai carabinieri di Vicenza con l’accusa di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Si tratta di un 21enne e di un 30enne di origini nigeriane, i militari durante un servizio di controllo hanno visto due persone lanciare dalla finestra di una stanza dell’appartamento un involucro di cellophane, risultato poi contenere alcuni grammi di cocaina. I carabinieri hanno deciso di intervenire con la perquisizione dell’abitazione dove sono stati trovati altri 13 grammi di droga, suddivisa in più dosi, e quasi 1.600 euro in contanti, secondo i militari il guadagno dell’attività di spaccio. Per i due fratelli entrambi residenti a Latina sono scattate le manette. I due saranno processati con rito direttissimo in Tribunale a Vicenza.