FROSINONE – 10 NOV – CasaPound Italia spiazza tutti e corre da sola: sarà infatti il leader provinciale, Fernando Incitti, il candidato sindaco del movimento alle prossime elezioni amministrative del Capoluogo ciociaro. La notizia è stata resa nota in questi minuti tramite un comunicato stampa.

‘’Scendiamo in campo perché sono innumerevoli i cittadini che ci hanno chiesto espressamente di muovere in questa direzione e non potevamo deluderli – dichiara Fernando Incitti – perché non potevamo rimanere a guardare non rispecchiandoci in nessun altro schieramento, perché siamo l’unico movimento che in questi anni è stato sempre presente nelle strade e tra la gente, a differenza degli altri che si ricordano di Frosinone e dei suoi cittadini solo adesso che ci avviciniamo alle elezioni’’.

‘’Siamo l’unica reale alternativa ad una classe politica che negli ultimi venti anni ha portato Frosinone agli ultimi posti di qualsiasi graduatoria e l’ha fatta sprofondare in una drammatica crisi, e gli unici che non devono vergognarsi nel presentare il loro simbolo politico, al contrario di chi si andrà a nascondere nelle liste civiche più disparate – continua Incitti – scendiamo in campo per difendere una città, come recita il nostro slogan, che ha infinitamente bisogno di un movimento forte e determinato come CasaPound’’.

‘’Il nostro programma sarà incentrato sulla precedenza degli italiani in tutte le graduatorie, nella lotta contro il business dell’immigrazione, contro il degrado e per una città più sicura, per risolvere l’emergenza abitativa, per difendere e rilanciare il commercio, il lavoro e la sanità pubblica, per una scuola pubblica e accessibile, per dei trasporti efficienti, per risolvere il problema dell’inquinamento, per strade e infrastrutture degne di una città, per il rilancio del turismo e della cultura – prosegue Incitti – il nostro è un progetto aperto ad ogni cittadino che ami come noi questa città e che voglia mettersi a disposizione per essa, contro il clientelismo della politica e le logiche del lampione’’.

‘’Finalmente Frosinone ha una grande possibilità per un cambiamento epocale – conclude Incitti – siamo pronti ad entrare in consiglio comunale e a prendere a calci, politicamente parlando, chi ha distrutto questa città e a difenderla a spada tratta’’.

Fernando Incitti, 27 anni a dicembre, militante politico dall’età di 16, nel 2007 ha dato vita al Blocco Studentesco a Frosinone, movimento nelle scuole di CasaPound, che negli anni da studente ha coordinato negli istituti della provincia imponendosi come primo sindacato studentesco del territorio, anche raggiungendo la maggioranza sul numero di rappresentanti d’istituto presenti in Ciociaria.

Da rappresentante degli studenti, è stato promotore delle prime occupazioni non conformi e delle prime storiche e molto partecipate manifestazioni studentesche non riconducibili alla sinistra a Frosinone.

Nelle scuole ha portato avanti numerose battaglie tra cui quelle per la sicurezza e l’adeguatezza degli edifici, per i trasporti, per la centralità dello studente nel sistema scolastico, a difesa dell’istruzione pubblica, contro il caro libri, trattando temi di revisione storica e organizzando iniziative e dibattiti su temi poco trattati e invisi a molti docenti. Nel 2011 è stato tra i fondatori del ‘Jolly Roger’, sede di CasaPound e primo avamposto non conforme della città di Frosinone, di cui è a capo e dove da anni si svolgono numerose iniziative di aggregazione, solidarietà, dibattiti, conferenze e incontri culturali e politici.

Dal 2011 è responsabile provinciale di CasaPound Italia, portando avanti nel tempo numerose battaglie tra cui quelle contro l’immigrazione selvaggia, contro il degrado, per la sanità pubblica, per la casa, per il lavoro, per la precedenza degli italiani nelle graduatorie, contro l’inquinamento, organizzando stabilmente iniziative di solidarietà diretta per le famiglie italiane in difficoltà.