FROSINONE – 18 FEB – “Ho scritto al presidente della Commissione Speciale sulle infiltrazioni mafiose e sulla criminalità organizzata nel territorio regionale, Baldassarre Favara e per conoscenza al presidente della Commissione Agricoltura, Daniele Fichera, in merito ai dati  del 4° Rapporto Coldiretti,  Eurispess e Osservatorio sulla criminalità in agricoltura e nel sistema agroalimentare”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese presidente della Commissione Speciale Riforme Istituzionali.

“Dai dati del rapporto, infatti, si evince chiaramente che quasi tutte le Province del Lazio, compresa Roma, sono nella fascia medio-alta della classifica nazionale sull’indice di diffusione e intensità (Ioc) della criminalità agroalimentare.
All’interno della nostra Regione, guida questa speciale graduatoria Frosinone, che registra un indice del 49,3%, poi c’è Latina con il 43,3%. Viterbo 29,1% che precede Roma con 26,7 %. Mentre Rieti con 19,6%, è l’unica Provincia che si attesta nella fascia medio-bassa della classifica nazionale.
Tale stato di cose ci esorta ad una riflessione attenta, sull’incidenza della criminalità in un settore strategico per il Lazio come l’agroalimentare, che rappresenta il 17% del prodotto interno lordo Regionale.

Credo, pertanto, che un problema di una tale gravità, debba essere responsabilmente affrontato, analizzato e discusso nelle sedi istituzionali competenti.
Per questo, ho richiesto di convocare,  una seduta congiunta della  Commissione Speciale Infiltrazioni Mafiose con la Commissione VIII, aperta al contributo anche delle Associazioni di categoria ed alla presenza dell’Assessore regionale all’Agricoltura, per analizzare nel dettaglio il Rapporto redatto da Coldiretti,  Eurispess ed Osservatorio sulla criminalità in agricoltura e nel sistema agroalimentare, al fine di elaborare un piano di azione in grado di arginare questo fenomeno e tutelare quindi tutte le realtà imprenditoriali del territorio”. Ha concluso Abbruzzese.