COLLEFERRO – 05 FEB – Interrogazione del M5S di Grillo al governatore del Lazio Nicola Zingaretti sul trasferimento del reparto psichiatrico di diagnosi e cura dall’ospedale di Subiaco al “Parodi Delfino” di Colleferro. L’iniziativa è stata presa dai consiglieri regionali Silvana Denicolò, Davide Barillari e Devid Porrello, che hanno depositato l’interrogazione a risposta scritta.

“Secondo alcune segnalazioni di cittadini e associazioni – dice Silvana Denicolò – i locali dell’ospedale di Colleferro non avrebbero i requisiti minimi autorizzativi per le attività sanitarie e socio-sanitarie. Vorremmo quindi sapere da Zingaretti, oltre ai motivi e ai costi del trasferimento, se ha intenzione di intervenire nei confronti del Direttore Generale della Asl Rm G,Giuseppe Caroli, per assicurarsi dell’idoneità dei locali”.

Intanto esplodono nuove polemiche sul futuro del nosocomio Angelucci, dopo la decisione di trasferire quattordici infermieri da Subiaco agli ospedali di Colleferro e Tivoli. Il sindaco Francesco Pelliccia e le organizzazioni sindacali hanno inviato una diffida al direttore generale dell’Asl Rm G sui gravi disservizi all’ospedale Angelucci “per alcuni provvedimenti che stanno minando la funzionalità del presidio ospedaliero”.

Secondo il sindaco ” il pronto soccorso è ridotto da tempo a quattro unità mediche con grosse difficoltà di funzionalità. L’adozione di tali provvedimenti – aggiunge Pelliccia – determina un ulteriore depauperamento dell’organico degli infermieri, generando gravi problematiche di gestione che si stanno ripercuotendo sull’erogazione di un servizio essenziale come quello sanitario”.