MILANO –  23 MAG – Un traffico di stupefacenti che partiva dall’hinterland milanese e che riforniva decine di piazze dello spaccio italiano da nord a sud passando per Anzio e Nettuno.

Questo è quanto hanno portato alla luce i carabinieri del comando provinciale di Milano e del Ros che hanno eseguito misure nei confronti di 21 persone accusate a vario titolo di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso. Le catture riguardano le province di Milano, Monza e Brianza, Perugia, Alessandria, Catanzaro, Roma, Varese e Vercelli. Provvedimenti sono stati eseguiti anche in Germania.

(continua nel tg universo)