CASSINO – 12 MAG –  Carabinieri e Polizia in un controllo congiunto a tutela della salute e della sicurezza soprattutto quando al centro ci sono i più piccoli. Da qui è nato il blitz al mercato settimanale di Cassino dove le forze dell’ordine hanno ritirato decine di giocattoli non conformi alle normative europee. 8 confezioni di pistole spara bolle;  11 confezioni di macchine elettriche a batteria; 36 confezioni di cagnolini a batteria;  5  confezioni di bambole a batteria; 1 elicottero a batteria; 6 pacchi di batterie stilo: giochi di dubbia provenienza e privi di marchio CE. Il venditore, un bengalese residente a Roma, è stato multato con una  sanzione di oltre cinquemila euro.

Ma i controlli sono proseguiti tra i banchi del mercato del sabato dove i Carabinieri della sezione radiomobile hanno fermato e denunciato per furto aggravato in concorso  un 23enne ed un 24enne di origini ghanesi domiciliati nel napoletano, già noti agli archivi di polizia per stupefacenti e immigrazione clandestina il primo e resistenza a P.U. ed immigrazione clandestina il secondo. Secondo la ricostruzione dei militari i due, con la complicità di un terzo uomo al momento ricercato, approfittavano della distrazione dei clienti intenti a fare compere tra gli stand per prelevare dalle borse portafogli e cellulari. Così come, ritengono i carabinieri, era appena successo nel mercato di viale Europa. I tre sono accusato di aver rubato un cellulare ad una 61enne , così come raccontato da due testimoni che, immediatamente, hanno allertato il 112. I carabinieri intervenuti sono riusciti a bloccare nella vicina via Zamosch i due ghanesi. Il terzo giovane, che – secondo l’accusa – custodiva il telefono rubato, è riuscito invece a dileguarsi.

E, con l’obiettivo di scoraggiare furto e rapine,   i militari cassinati della Sezione Radiomobile, hanno proposto un nuovo foglio di via ad un 34enne napoletano, fermato in piazza Nicolas Green. L’uomo non sarebbe potuto essere a Cassino perché destinatario già di un foglio di via perché resosi responsabile in passato di piccoli furti in città. Avendo perciò violato il provvedimento, il 34enne napoletano è stato denunciato.