FIUGGI – 16 GIU – Ad attenderlo non c’erano amici o parenti ma i  carabinieri.

            Amaro rientro da una vacanza in Spagna per un 18enne ciociaro, arrestato dai carabinieri della stazione di Fiuggi nell’aeroporto di Fiumicino.

            I militari hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare emessa il 10 giugno 2019 dal Tribunale dei Minorenni di Roma nei confronti del diciottenne, ritenuto responsabile di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso” (quando era ancora minorenne).

            L’esecuzione della misura cautelare rientra nell’operazione denominata “Synergie”, con la quale i carabinieri e i finanzieri della città termale, hanno sgominato una banda dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti nel nord della provincia di Frosinone.

            Un’indagine durata oltre un anno, coordinata dalla Procura di Frosinone e da quella per i Minorenni di Roma, che ha portato a 10 arresti (due dei quali minori), a una denuncia, diverse segnalazioni e al sequestro di oltre 15 chili di droga (tra hashish e marijuana) e di oltre 40.000 euro in contanti, somma ritenuta provento dell’attività illecita.