FONDI – 29 GIU – Due sono gli obiettivi: promuovere la competitività delle imprese e al contempo  la concorrenza leale e spezzare i tentacoli della criminalità organizzata sempre più interessata al settore ortofrutticolo. Questi i punti cardine del protocollo siglato in prefettura a Latina, tra il rappresentante del governo sul territorio pontino, l ‘ad del Mof  e  il sindaco di Fondi.

 Un protocollo di 4 pagine dense però di direttive. Un patto  alla luce delle maglie sempre più allargate della criminalità organizzata stese negli ultimi decenni in nuovi comparti fino ad allora sconosciuti dalla malavita come il   settore  ortofrutticolo tra i più esposti ai tentativi di infiltrazione delle mafie secondo gli ultimi report. Da qui la scelta  di presidiare il mof di Fondi e l’auspicio che  il protocollo sia solo il primo passo.

 

(continua nel tg universo)